In entrambe le aree saranno pubblicati aggiornamenti scientifici monografici e report dalla letteratura e dai principali congressi internazionali con dati relativi ai diversi trattamenti immunoterapici in studio e alle novità diagnostiche.

In particolare, nell’area dedicata alla clinica verranno presentati e analizzati i risultati dello studio IMpassion 130,  con l’ingresso dell’immunoterapia nella pratica clinica e alcuni degli argomenti trattati saranno, fra gli altri, la valutazione della risposta al trattamento, il monitoraggio della terapia e la gestione delle tossicità più frequenti.

Nell’area della diagnostica verranno mensilmente pubblicati approfondimenti su tipologie di test, dettagli pratici di esecuzione del test e dati sul valore predittivo dei test PD-L1 disponibili nei diversi setting di malattia con diversi farmaci.

17 maggio 2021

Immunoterapia nelle metastasi cerebrali da carcinoma mammario

A cura di Alessia Levaggi, Clinica Oncologica Medica, Ospedale Policlinico San Martino IRCCS, Genova
Dopo il carcinoma polmonare, il carcinoma mammario metastatico rappresenta la seconda neoplasia per incidenza di metastasi cerebrali nell’ambito dei tumori solidi. Si stima che fino al 30% delle pazienti con carcinoma mammario metastatico sviluppi metastasi cerebrali con un’incidenza variabile a seconda del sottotipo molecolare e in aumento in relazione all’allungamento della sopravvivenza determinato dall’avvento di terapie innovative.

Leggi tutto

17 maggio 2021

Dati di variabilità inter-osservatore nella valutazione di PD-L1 SP142: dati della letteratura

A cura di Marchiò C. e Cascardi E, Università degli Studi di Torino, Anatomia Patologica dell’Istituto di Candiolo - FPO - IRCCS; Scatena C, Dipartimento di Ricerca Traslazionale e delle Nuove Tecnologie in Medicina e Chirurgia, Università di Pisa
Nell’ambito della valutazione anatomopatologica del carcinoma della mammella abbiamo recentemente imparato come alcuni elementi cellulari che popolano lo stroma possano avere un impatto sulla predizione della risposta a terapie specifiche.

Leggi tutto

13 aprile 2021

Gestione e monitoraggio delle tossicità da immunoterapia: focus su tossicità cutanea, gastrointestinale, epatica e polmonare

A cura di Matteo Lambertini e Marta Perachino, Genova
Con l’avvento dell’immunoterapia nel trattamento del carcinoma mammario triplo-negativo (TNBC), è fondamentale per il clinico conoscere la corretta gestione degli effetti avversi di tale trattamento, in modo da poterlo somministrare in sicurezza mantenendo la sua efficacia.

Leggi tutto

13 aprile 2021

Testare PD-L1 nel carcinoma della mammella: una chiacchierata insieme a patologo e oncologo

A cura di Caterina Marchiò, Torino e Cristian Scatena, Pisa
Per questa newsletter abbiamo intervistato due colleghe con specifico interesse nell’ambito del carcinoma della mammella, l’oncologa Maria Vittoria Dieci dell’Università di Padova e l’anatomopatologa Isabella Castellano dell’Università di Torino. Con loro abbiamo cercato di condividere alcune domande ricorrenti nell’ambito del test PD-L (programmed death-ligand)1 per i carcinomi mammari a fenotipo triplo negativo (TNBC).

Leggi tutto

16 marzo 2021

Effetto immunologico dei farmaci

A cura di Andrea Botticelli, Roma
L’enorme successo clinico dei checkpoint inhibitors nel trattamento di diversi tumori solidi trova fondamento nella capacità di ripristinare i meccanismi di immuno-sorveglianza che di norma vengono meno durante i processi di cancerogenesi, crescita tumorale e metastatizzazione. Infatti, all’origine dell’insorgenza del tumore vi è l’instaurarsi di meccanismi di tolleranza immunitaria. Gli agenti antitumorali convenzionali e le target therapy agiscono, invece, tramite effetti citostatici/citotossici diretti.

Leggi tutto

16 marzo 2021

Al microscopio per valutare l'espressione di PD-L1 nel carcinoma della mammella

A cura di Caterina Marchiò, Torino e Cristian Scatena, Pisa
Lo scorso luglio l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha dato il via libera alla rimborsabilità per atezolizumab + nab-paclitaxel in prima linea metastatica per le pazienti affette da triple-negative breast cancer (TNBC) che presentano un’espressione di PD-L1 (programmed death-ligand)1 ≥1%, sulla scorta dei dati dello studio IMpassion130. La scheda AIFA prevede che, per essere eleggibili al trattamento con atezolizumab, le pazienti debbano essere testate con Ventana PD-L1 SP142 assay.

Leggi tutto

08 febbraio 2021

Endpoints e immunoterapia

A cura di Andrea Botticelli, Roma
Dal 2010, con l’introduzione del primo inibitore di CTLA-4 (cytotoxic T-lymphocyte antigen 4) e a seguire degli inibitori PD (programmed death)-1/PD-L (programmed death-ligand)1, l’immunoterapia ha rivoluzionato la prognosi di patologie a prognosi infausta come il melanoma, il tumore del polmone, i tumori del distretto testa collo e più recentemente dei tumori triplo negativi della mammella.

Leggi tutto

08 febbraio 2021

PD-L1 in immunoistochimica: metodiche di valutazione a confronto nel carcinoma della mammella

A cura di Caterina Marchiò, Torino e Cristian Scatena, Pisa
Nell’ambito della valutazione anatomopatologica del carcinoma della mammella stiamo imparando come alcuni componenti dello stroma possano avere un impatto sulla stratificazione prognostica delle pazienti e anche sulla predizione della risposta a terapie specifiche.

Leggi tutto

08 gennaio 2021

Gestione e monitoraggio delle tossicità da immunoterapia: focus sulle endocrinopatie

A cura di Matteo Lambertini e Marta Perachino, Genova
Nel luglio 2020 l’immunoterapia diventa pratica clinica nel carcinoma mammario con l’approvazione da parte dell'AIFA di atezolizumab in combinazione con nab-paclitaxel nel trattamento di prima linea delle pazienti con neoplasia avanzata triplo negativa i cui tumori presentano un’espressione di PD-L1 ≥1%, sulla base dei risultati dello studio IMpassion130.

Leggi tutto

08 gennaio 2021

Altri biomarcatori di immunoterapia

A cura di Cristian Scatena, Pisa
L'immunoterapia di precisione rappresenta attualmente uno strumento terapeutico fondamentale per aumentare l'efficacia degli schemi di trattamento oncologici, sia nel contesto metastatico oggi, sia in quello neoadiuvante e adiuvante domani.

Leggi tutto

30 novembre 2020

Principali tossicità immuno-correlate nel trattamento del carcinoma mammario

A cura del Board scientifico
L’immunoterapia è associata a un peculiare profilo di tossicità caratterizzato dai cosiddetti eventi avversi immuno-correlati (irAE), la cui patogenesi, legata a una attivazione aspecifica del sistema immunitario, ad oggi non è completamente chiarita. Gli irAE possono potenzialmente interessare qualsiasi organo e apparato, anche se più frequentemente riguardano la cute, il fegato, le ghiandole endocrine, il polmone e il colon.

Leggi tutto

30 novembre 2020

La fase preanalitica e il suo possibile impatto sul test PD-L1 SP142

A cura di Caterina Marchiò e Laura Annaratone, Torino
La fase preanalitica in anatomia patologica comprende tutti gli eventi che precedono l’analisi microscopica, in particolare: la manipolazione chirurgica del pezzo operatorio (ischemia calda), il trasporto del tessuto dalla sala chirurgica al laboratorio di anatomia patologica (ischemia fredda), l’analisi macroscopica e la riduzione del pezzo chirurgico, la fissazione del tessuto.

Leggi tutto

30 ottobre 2020

Immunoterapia: valutazione della risposta

A cura del Board scientifico
La risposta ai trattamenti antineoplastici è valutata e classificata secondo criteri radiologici precisi e standardizzati al fine di registrare correttamente le variazioni dimensionali del tumore e guidare così i clinici nel processo decisionale.

Leggi tutto

30 ottobre 2020

Quale tessuto sottoporre al test PD-L1: tumore primitivo o metastasi?

A cura di Cristian Scatena, Pisa
I dati finali di sopravvivenza globale (OS) dello studio IMpassion130 continuano a supportare l'uso in prima linea di atezolizumab più nab-paclitaxel in pazienti con carcinoma mammario triplo negativo (TNBC) metastatico che esprimono il ligando della proteina di morte cellulare programmata (PD-L1).

Leggi tutto

29 settembre 2020

Identificazione della paziente con tumore mammario triplo negativo che può trarre maggior beneficio dall'aggiunta di atezolizumab alla chemioterapia

A cura di Carmen Criscitiello, Antonio Marra, Milano
Lo studio di fase III, multicentrico, in doppio cieco, randomizzato e controllato con placebo IMpassion130 ha confrontato la combinazione di atezolizumab e nab-paclitaxel rispetto a placebo e nab-paclitaxel in pazienti con tumore mammario triplo negativo...

Leggi tutto

29 settembre 2020

Il test PD-L1 SP142

A cura di Caterina Marchiò, Torino
Lo studio IMpassion130, studio di fase 3 internazionale, multicentrico, randomizzato, placebo-controlled, ha valutato la combinazione di atezolizumab e nab-paclitaxel rispetto a placebo e nab-paclitaxel in pazienti con carcinoma mammario triplo-negativo (TNBC) in prima linea...

Leggi tutto

07 settembre 2020

IMpassion130: l’ingresso dell’immunoterapia nella pratica clinica

A cura di Carmen Criscitiello, Paola Zagami, Milano
L’avvento dell’immunoterapia ha rivoluzionato il trattamento di diversi tipi di tumore. In particolare, il successo clinico degli immune checkpoint inhibitors (ICI) in varie forme tumorali ha conferito all’immunoterapia un posto d’onore nel trattamento del cancro.

Leggi tutto

07 Settembre 2020

Il test PD-L1 nel carcinoma della mammella

A cura di Caterina Marchiò, Torino
Da sempre in anatomia patologica ci si è focalizzati sullo studio dettagliato delle cellule tumorali e delle loro caratteristiche fenotipiche e molecolari: tali caratteristiche definiscono infatti quali pazienti possono essere candidabili a trattamenti specifici...

Leggi tutto

29 luglio 2020

Quando e come somministrare l’immunoterapia nel carcinoma della mammella triplo negativo

A cura di Matteo Lambertini, Genova
Lo sviluppo dell’immunoterapia, in particolare con l’utilizzo di anticorpi monoclonali inibitori dei checkpoint immunitari (ICI), ha radicalmente cambiato la storia naturale di diverse neoplasie e la prognosi di molti pazienti oncologici.

Leggi tutto

29 luglio 2020

Il test di PD-L1 e abbinamento con diversi farmaci

A cura di Cristian Scatena, Pisa
PD-L (programmed death-ligand o ligando di morte cellulare programmata) 1 è una proteina transmembrana di circa 40kDa e nell’uomo è codificata dal gene CD274. Nota anche come CD274 o B7-H1 (omologo B7-1), PD-L1 svolge un ruolo importante nel sopprimere il sistema immunitario adattativo in condizioni come la gravidanza, le malattie autoimmuni, l’allotrapianto di organi.

Leggi tutto